Champions League 2003-2004

Champions League 2003-2004
Calcio

Champions League 2003-2004

L’edizione della UEFA Champions League 2003-04 fu la quarantanovesima nella storia della massima competizione europea di club e vide i portoghesi del Porto di Josè Mourinho conquistare il secondo titolo nella propria storia (il primo lo vinsero nel 1987) nella finalissima contro il Monaco di Dechamps.

Fu proprio nell’edizione 2003-04 della Champions League che la UEFA introdusse un cambiamento nella formula del torneo sostituendo la seconda fase a gironi con gli Ottavi di finale a eliminazione diretta con gare di andata e ritorno.

Nella prima fase a gironi riuscirono a conquistare l’accesso alla fase a eliminazione diretta Juventus, Bayern Monaco, Milan, Arsenal, Stoccarda, Manchester United, Real Madrid, Porto, Monaco, Chelsea, Sparta Praga, Real Sociedad, Deportivo, Celta Vigo e Lokomotiv Mosca.

Fu un edizione della Champions League contrassegnata dalle sorprese e dalle squadre outsider che non erano certo favorite dai pronostici. Infatti squadre sulla carta considerate blasonate come Inter, Celtic, PSV, Galatasaray, Besiktas, Marsiglia, Panathinaikos e Bruges non sono andate oltre il terzo posto nel girone conquistando così almeno la qualificazione ai sedicesimi della Coppa UEFA. Grande delusione anche per Ajax, Lazio, Anderlecht, Olympiakos, Aek Atene, Partizan e Dinamo Kiev, eliminate come ultime nel girone da ogni competizione europea.

Agli Ottavi di finale, introdotti per la prima volta in questa [span=testo-grassetto]edizione 2003-04 della Champions League[/span], il Porto eliminò a sorpresa il Manchester United (2-1, 1-1), mentre la Juventus veniva eliminata, contro ogni pronostico, dal Deportivo (0-1, 0-1). Andò meglio al Milan che eliminò lo Sparta Praga abbastanza agevolmente (0-0, 1-4), e a Chelsea, Arsenal, Lione, Real Madrid e Monaco che hanno eliminato rispettivamente lo Stoccarda, il Celta Vigo, la Real Sociedad, il Bayern Monaco e la Lokomotiv Mosca.

Nei Quarti di finale il Porto continuava la sua favola eliminando il Lione (2-0, 2-2), e il Milan veniva clamorosamente eliminato dal Deportivo perdendo al ritorno 4 a 0 dopo che all’andata a San Siro i rossoneri avevano vinto per 4-1. Il Monaco invece riusciva a eliminare il Real Madrid in virtù dei gol segnati fuoricasa (4-2, 1-3), mentre il Chelsea riusciva a qualificarsi nel derby inglese piegando l’Arsenal (1-1, 2-1).

Nelle Semifinali della Champions League 2003-04 il Porto eliminò il sorprendente Deportivo (0-0, 1-0) e il Monaco di Didier Deschamps riusciva a sua volta a qualificarsi a sorpresa per la finale eliminando il Chelsea (3-1, 2-2). Si arrivò così alla finalissima del 26 maggio a Gelsenkirchen dove il Porto di Mourinho si impose sulla squadra francese per 3 a 0 grazie alle reti di Carlos Alberto, Deco e Alenichev laureandosi così campione d’Europa per la seconda volta nella sua storia dopo il 1987.

ADV

Trovaci su Facebook - Bettix

Ultime News