Cafu - La vita e la carriera del calciatore brasiliano di Roma e Milan

Cafu

Cafu
Calcio
https://it.wikipedia.org/wiki/Pagina_principale

Cafu

Marcos Aevangelista de Moraes, noto a tutti come Cafu, è stato un ex difensore brasiliano di raro talento che ha vestito le maglie di club prestigiosi come il San Paolo, il Palmeiras, la Roma e il Milan. Nel corso della sua lunga carriera con i club, Cafu ha vinto ben 2 Coppe Intercontinentali, 1 Coppa delle Coppe, 2 Supercoppe UEFA, 1 Champions League e 1 Coppa del Mondo Fifa. Anche con la nazionale brasiliana Cafu ha vinto moltissimi trofei: 2 Mondiali, 2 Copa America e 1 Confederations Cup. Cafu è stato l’unico calciatore nella storia del calcio mondiale ad aver disputato ben tre finali dei Mondiali consecutive.

Biografia

Cafu nacque a San Paolo il 7 giugno del 1970 e, come molti altri giocatori brasiliani, visse un’infanzia molto difficile. Sin da piccolo si intravedeva in lui un grande talento e proprio nei suoi primi anni di carriera gli fu dato il soprannome di Cafu in onore dell’ala brasiliana Cafuringa.

Quando era già un calciatore affermato nel 2011 e vestiva la maglia della Roma, Cafu venne implicato nel cosiddetto "scandalo passaporti" perché trovato in possesso di un falso passaporto. Per questo, fu condannato a 9 mesi poi sospesi con la condizionale, per poi essere definitivamente assolto nel 2006 assieme al presidente della Roma Franco Sensi.

Dopo essersi ritirato dal calcio giocato nel 2008 Cafu, soprannominato anche il Pendolino per via della sua proverbiale velocità, venne nominato sottosegretario con delega al calcio nel 2011. Molto attivo nelle attività benefiche, Cafu ha creato una sua fondazione a San Paolo. Grazie ai parenti della moglie, inoltre, l'ex difensore brasiliano è riuscito ad ottenere la cittadinanza italiana.

Club/record/Palmarès

La carriera del Pendolino Cafu cominciò molto presto ed ebbe la sua prima occasione con la maglia del San Paolo nel 1988. Qui, si mise subito in mostra a livello giovanile ed esordì in prima squadra. A soli 19 anni divenne titolare giocando come terzino destro, ruolo che non gli impedì di segnare parecchi gol.

Ancora giovanissimo vinse tutto in Sudamerica: il campionato brasiliano, 2 Libertadores e persino la Coppa Intercontinentale contro il Milan nel 1993. Nel 1994 arrivò anche il meritato titolo di calciatore sudamericano dell’anno. Sempre nell'estate ’94, Cafu alzò la Coppa del Mondo grazie alla vittoria del Brasile contro l’Italia e si trasferì al Real Saragozza in Spagna, con cui fece in tempo a vincere la Coppa delle Coppe.

Dopo un trasferimento al Palmeiras, squadra con cui vinse il titolo di campione paulista nel 1996, nella stagione successiva approdò alla Roma. Qui si affermò subito come uno degli stranieri più promettenti della Serie A e nel 2001 riuscì a vincere lo storico scudetto sotto la guida tecnica di Fabio Capello. Con i giallorossi vinse anche una Supercoppa Italiana ma nel 2003 il rapporto con la società si incrinò e Cafu si accordò con il Milan a parametro zero.

Nonostante non fosse più un ragazzino, Cafu conquistò la maglia da titolare e vinse la Supercoppa Europea contro il Porto nel 2003. Nell'estate 2002 vinse anche il suo secondo Mondiale grazie alla vittoria in finale del Brasile per 2-0 contro la Germania. Nel 2004 arrivò il primo scudetto con la maglia del Milan e poco dopo perse la finale di Champions League contro il Liverpool per poi prendersi la rivincita due anni dopo pur senza scendere in campo.

Nelle ultime fasi della sua carriera fece ancora in tempo a vincere la Supercoppa Europea contro il Siviglia e la Coppa del mondo per club contro il Boca. Cafu diede l’addio al calcio al 2008 ritirandosi con un gran numero di record all’attivo come quello di presenze nella Nazionale brasiliana (142), e di partite disputate da un calciatore brasiliano nelle fasi finali di un Mondiale (20).

San Paolo (1989-94): 95 presenze, 6 gol
Real Saragozza (1995-95): 16 presenze, 0 gol
Palmeiras (1995-97): 36 presenze, 0 gol
Roma (1997-03): 163 presenze, 5 gol
Milan (2003-08): 119 presenze, 4 gol

Curiosità: Cafu a lezione di economia

Cafu non è stato solo un campione in campo, ma ha anche trovato il tempo di occuparsi d’altro e anche della sua formazione. Nonostante sia nato in una famiglia disagiata, infatti, Cafu alla prima occasione utile ha sempre cercato di studiare e acquisire nuove conoscenze. Nel 1999, quando si trovava a Roma, seguì il corso di Economia e Finanza con specializzazione in Management dello Sport e si iscrisse alla European School of Economics, l’Università Internazionale di Economia, Finanza e Management con diverse sedi in tutto il mondo.

ADV

Trovaci su Facebook - Bettix

Ultime News